5 passi per creare un orto in balcone

"Se accanto alla biblioteca avrai l'orto, non ti mancherà nulla.”

Marco Tullio Cicerone

Tutti dovrebbero avere un orto. Se vuoi fare l’orto nel tuo balcone o nel tuo terrazzo sei nel posto giusto! In questo articolo condivideremo soluzioni utili e concrete per creare il tuo piccolo spazio produttivo. Vediamo insieme quali sono i 5 passi per creare il tuo orto in terrazzo o in balcone.

- Valuta l'esposizione

Dove posizionerai il tuo orto? Che esposizione ha il tuo spazio? In base all’esposizione sceglierai il tipo di piante più adatte. Prediligi esposizioni soleggiate, lontano dai venti dominanti e da elementi che possano ombreggiare il tuo orto. La posizione ideale è poco distante da un muro orientato a sud.

- Scelta dei vasi

Scegli le fioriere per accogliere il tuo orto in base allo spazio disponibile. Se hai un balcone di 1x4 m dovrai scegliere una struttura dallo sviluppo verticale, se invece hai un terrazzo di grandi dimensioni potrai organizzare lo spazio come preferisci, studiando le fioriere sia dallo sviluppo verticale che orizzontale.

Immagine 1 – Scegli i vasi giusti per il tuo piccolo orto, in commercio ne esistono di molti tipi. Valuta la soluzione migliore per il tuo spazio.

Ecco come puoi fare:

Orto verticale con tasche

Puoi sfruttare i muri inutilizzati per strutturare il tuo orto in altezza. Una delle soluzioni più comuni è quella di utilizzare delle fioriere verticali con tasche da appendere al tuo muro (tipo questa: https://amzn.to/3tCiMj6) . Ne esistono di molti tipi da scegliere in base allo spazio che hai a disposizione.

Ti sconsigliamo le tasche in feltro che hanno costi molto bassi, ma una durata temporale minima. Con il peso della terra le tasche in feltro si gonfiano e con l’arrivo delle pioggie, non essendo impermeabili, inzuppano la zolla. Puoi fare un tentativo per testare il tuo pollice verde, se vuoi una soluzione duratura ti consigliamo elementi rigidi.

Puoi anche comporre il tuo orto verticale con soluzioni tipo questa https://amzn.to/3r39DhM che ti permettono di fissare al muro diversi elementi e creare la forma che più desideri.

Orto verticale vasi

Se hai poco spazio puoi sfruttare sviluppare soluzioni in altezza attraverso sistemi componibili di fioriere. Ne esistono di diversi tipi in commercio, una soluzione che ti consigliamo noi è questa https://amzn.to/3s4OlBJ e questa https://amzn.to/3c41K7Q.

Rispetto alle tasche questa è una soluzione più duratura, le piante si stressano meno avendo più substrato a disposizione. Ricorda di inserire piante che si sviluppano in altezza (come i pomodori) nelle fioriere più in alto in modo che le piante abbiano spazio sufficiente in altezza, oppure di lasciare lo spazio necessario al loro sviluppo verticale.

Immagine 2 – Puoi creare il tuo orto verticale anche con moduli di fioriere in legno prefabbricati ma puoi anche sbizzarrirti nel faidate!

Sistema di fioriere

Se hai un terrazzo con spazio sufficiente puoi strutturarlo in modo da accogliere fioriere in cui pianterai specie orticole. Solitamente si cercano fioriere rialzate tipo questa https://amzn.to/3cIYVrO, in modo da facilitare la raccolta e la manutenzione.

In questo caso ricorda di progettare lo spazio in modo da ottimizzarlo per la manutenzione futura. Mantieni il giusto spazio tra le fioriere in modo da avere un passaggio comodo. Puoi anche dedicare qualche fioriera alla cura di specie da fiore commestibili, arricchendo il tuo orto.

Immagine 3 – Sistemi di fioriere. Organizza il tuo spazio in terrazzo attraverso un progetto complessivo del tuo spazio

Se invece vuoi solo coltivare qualche pianta ti suggerisco di optare per i classici vasi in terracotta. Questa tipologia di contenitore hanno il vantaggio di riuscire a mantenere un’umidità maggiore nel substrato di coltivazione rispetto ad altri materiali proprio per la sua composizione fisica. Proprio la sua porosità rende questa tipologia di supporti per la coltivazione un vero evergreen!

- Substrato

La scelta del giusto substrato è essenziale per avere piante forti e in salute. Le caratteristiche principali per un substrato sono la leggerezza, la fertilità, il drenaggio, l'areazione, la capacità di fornire ossigenazione alle radici, l'essere privo di agenti patogeni, la capacità di sostenere la pianta. Per la coltivazione di specie orticole scegli un terriccio biologico privo di sostanze chimiche (es. fitofarmaci di sintesi),con minimi quantitativi di metalli pesanti (per la torba queste sono le concentrazioni massime in mg/kg di sostanza: cadmio, 0,7; rame, 70; nickel, 25; piombo, 45; zinco, 200; mercurio, 0,4; cromo (totale), 70; cromo (esavalente), 0), antibiotici e farmaci in generale.

Lo puoi trovare anche su Amazon a questo link: https://amzn.to/2PguMrC.

Inoltre consigliamo di riempire il fondo dei vasi con dell’argilla espansa, in modo da migliorare il drenaggio del terreno, evitando i ristagni idrici (puoi acquistare l’argilla espansa online qui https://amzn.to/2OWMIaX). Prima di metterla a dimora sul fondo dei tuoi vasi, ti consiglio di sciacquarla con abbondante acqua e di utilizzarla dopo averla fatta asciugare.

- Scelta delle piante

La scelta delle piante va fatta in maniera oculata in base agli spazi in cui pianterai le piante. Evita specie che hanno bisogno di molto spazio come cipolle, aglio, carote, zucca, zucchine e meloni etc.

Specie consigliate per la coltivazione in vaso:

Bisogna scegliere specie che posano essere coltivate in piccoli spazi, come ad esempio la lattuga, il basilico, le fragoline, il prezzemolo, il sedano e il pomodoro. Puoi inserire anche piante aromatiche come menta, rosmarino, salvia, molto rustiche e adattabili a diverse situazioni.

Immagine 4 – Scegli le piante per il tuo orto, puoi anche decidere se crearlo da seme o se comprare delle piantine già pronte da piantare.

- Prenditi cura del tuo orto

Dopo che avrai piantato le tue piantine da orto dovrai prenderti cura di loro. Dovrai fornire il giusto apporto di acqua nelle ore meno calde della giornata (sera dopo il tramonto o mattina presto). Toccate il terreno prima di dare l’acqua per evitare i ristagni idrici. Se il terreno è bagnato non annaffiare ulteriormente, non è detto che bisogna bagnare tutti i giorni le nostre piante.

Un altro consiglio che voglio darti è quello, se possibile di utilizzare l’acqua piovana per irrigare il tuo orto. Raccoglila e utilizzala quando puoi, qualora non riuscissi ti suggerisco di lasciarla decantare in un contenitore per qualche ora (meglio 24h) per poi distribuirla a pioggia alle tue piante. Evita di bagnare le piante e il loro colletto, bagna solo il substrato. Spruzza delicatamente con acqua le foglie solo se le vedi sporche o impolverate per ottimizzare la superficie foto sintetizzante.

Immagine 5 – Prenditi cura del tuo orto e avrai grandi soddisfazioni.

Per evitare di controllare l'umidità inserendo un dito nel terreno ed essere più attendibile, puoi acquistare un misuratore di umidità del terreno che ti permette di capire quando innaffiare le tue piante (lo trovi a questo link https://amzn.to/2PL2iqL). Per la coltivazione di orto in piccoli spazi non è necessaria una concimazione o difesa parassitaria eccessiva, le piante in vaso sono molto meno attaccate rispetto a alle piante in pieno campo, o almeno riusciamo a tenerle controllate e rimuovere eventuali insetti negativi manualmente. Se decidi di fare dei trattamenti utilizza prodotti accettati in agricoltura biologica (Puoi utilizzare per concimare https://amzn.to/3t3ihPi. Tra i prodotti hobbistici più diffusi sicuramente questo https://amzn.to/31R5X8Q oppure olio di neem https://amzn.to/3msISmf sono i migliori alleati per la lotta a larga parte delle avversità che potrebbero attaccare il nostro piccolo orto!


E ora non ti resta che creare il tuo piccolo orto! Condividi con tutta la community i successi e i fallimenti orticoli che hai vissuto, inviaci a info@dipintosucci.com le tue foto e i tuoi commenti saremo lieti di pubblicarli qui di seguito.


Buon divertimento!!

Foto di della famiglia D. Un orto a tasche nel loro bellissimo terrazzo

Foto della famiglia S. Una piccola mensola ospita piante aromatiche. Qualche mese fa abbiamo fatto una consulenza a questa famiglia su come organizzare lo spazio nel loro balcone e ora si godono il loro spazio in tranquillità!

Il rosmarino di Chiara in vaso fa i fiori tutti gli anni ed è in gran forma!