Profumi e colori di settembre

Se pensi al mese di settembre cosa ti viene in mente? Per me è come se fosse di nuovo primavera. Nuovi profumi inebriano l’aria e nuove emozioni accompagnano il giardino.

Le giornate fresche ti fanno venire voglia di passare più tempo in giardino o di fare una lunga passeggiata al parco. Settembre è un nuovo inizio. E se penso al profumo di settembre mi viene in mente il profumo dell’Osmanthus fragrans capace di catturare chiunque vi passi vicino. Pensa che alcune specie fioriscono sia in primavera che in autunno! Il suo profumo è dolce e delicato, simile a quello del gelsomino. Alcune volte è necessario avvicinare il naso per sentirlo, altre invece riesci a sentirlo a metri di distanza. Il vento si porta con sé il suo profumo e la sua delicatezza.

Immagine 1 – Riesci a sentire il profumo dell’Osmanthus frangrans nell’aria?

A settembre le timide graminacee si sentono protagoniste del giardino, si trasformano e si alzano, mostrando i loro pennacchi colorati. Specie voluminose e leggiadre ondeggiano grazie al vento in movimenti armoniosi e ritmici. Nel silenzio puoi sentire i suoni delle spighe che si toccano e formano una dolce danza. Il colore predominante è l’oro, l’oro della Calamagrostis acutiflora ‘Karl foerster’, del Pennisetum alopecuroides e della Molinia arundinacea.

Immagine 2 – La timida Molinia arundinacea diventa protagonista del giardino

I colori caldi dell’autunno iniziano a essere predominanti e le fioriture abbondanti di settembre fanno ‘da spalla’ alle morbide spighe. Iniziano a fiorire i voluminosi Aster, anche detti ‘Settembrini’!Aster di tutti i colori e forme; rosa, viola, bianco, rosso e blu. Durante la fioritura, gli aster, sono dei veri e propri fiumi di colore e sono davvero arroganti! Sono sicura che se hai un Aster in giardino in questo periodo non passa inosservato. Possiamo forse dire che settembre è il mese della ‘rivincita’ delle erbacee? Credo proprio di si! Fino a questo magico mese ne Aster ne graminacee primeggiano nel giardino (tranne casi in cui da progetto vengano messi in evidenza o usati in grandi macchie), ma lasciano la scena ad altre specie nelle nostre aiuole. Ora invece che è settembre tutte loro vogliono essere protagoniste!

Immagine 3 – I ‘ciuffi’ oro della Stipa inondati dall’arroganza degli Aster

All’abbondanza degli Aster e ai colori caldi delle graminacee si aggiungono le bacche che, nel mese di settembre, iniziano a punteggiare il giardino. Bacche gialle, rosse e arancioni, molte commestibili, altre velenose e altre adorate dall’avifauna. IL corbezzolo è un alberello mediterraneo che nel mese di settembre produce bacche commestibili che cambiano colore in base alla maturazione. Da giallo a arancione al rosso scuro in piena maturazione. Il corbezzolo, tra l’altro, è uno dei simboli patri italiani poiché possiede foglie verdi, fiori bianchi e bacche rosse ricordando così la nostra amata bandiera d’Italia.

Immagine 4 – I colori del corbezzolo, le bacche commestibili

Settembre è il periodo perfetto per progettare il tuo giardino e prepararlo per la stagione successiva. E’ il periodo perfetto per formulare un progetto da realizzare e godere apprezzando le piccole cose che la natura ci offre. Chiamaci per progettare il tuo giardino o semplicemente per ridargli vita.