Parco Darsena.

Area Ex Industriale di Ravenna (RA)

Il tema centrale di questo progetto è la riqualificazione dell’area ex industriale in prossimità del quartiere Darsena nel Comune di Ravenna, e in particolar modo dei possibili scenari di rigenerazione urbana dell’area industriale dismessa del canale Candiano.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con l’Arch. Paesaggista Arianna Rossi di Rimini.

In seguito alle considerazioni sorte dalle analisi del sito, è risultato necessario focalizzare alcuni obiettivi, essenziali per la definizione del Masterplan generale e dei successivi temi di approfondimento, in modo tale da poter rispondere in modo completo alle esigenze del luogo.Gli obiettivi che hanno guidato la progettazione del parco Darsena sono i seguenti:

  • RICUCIRE la cintura verde che abbraccia la città di Ravenna e che ad oggi presenta una frattura a livello della Darsena.
  • CONNETTERE il centro storico con la Darsena, rapporto compromesso fin dall’antichità, in primo luogo per la presenza delle mura storiche e in seguito per le infrastrutture.
  • CREARE un sistema di aree verdi che possano offrire differenti ambientazioni.
  • VALORIZZARE il patrimonio di archeologia industriale, trasformandolo in punti di forza del luogo.
  • RESTITUIRE alla città storica il rapporto diretto con l’acqua, elemento principale e distintivo dell’area, intervenendo principalmente sulla banchina.

Il raggiungimento degli obiettivi prefissati avviene principalmente sviluppando a livello progettuale i seguenti concetti:

  • COLLEGAMENTI come CONTINUITA’:

Per poter permettere la ricucitura della cintura verde verrà creato un sistema di collegamenti sia trasversali che longitudinali che stabiliranno una continuità, sia a livello visivo che a livello fisico all’interno dell’area. Le connessioni ricreate studiando la planimetria della zona genereranno un sistema di elementi lineari che, concretizzandosi in ambito progettuale in percorsi, fasce verdi e fasce d’acqua, andranno a creare una griglia, ossatura fondamentale sulla quale si svilupperà l’intero progetto.

  • VERDE come SISTEMA DI TESSERE:

Le aree che si creeranno grazie alla griglia verranno definite come tessere verdi e sempre seguendo l’assetto del territorio attuale verranno suddivise in quattro ambientazioni differenti:

  • verde attrezzato, con una funzione ben definita;
  • verde non attrezzato, dove il visitatore potrà sfruttare liberamente l’area verde;
  • verde inaccessibile;
  • archeologia industriale, con un forte carattere identitario.
  • ARCHEOLOGIE INDUSTRIALI come PERCORSI ESPLORATIVI:

Le tessere delle archeologie industriali verranno valorizzate da un sistema di percorsi esplorativi che partendo dalla banchina condurranno il visitatore all’interno delle aree che saranno caratterizzate da ambientazioni eterogenee:

  • aree inaccessibili con erbacee e arbusti, dal carattere rustico;
  • aree a prato libero, per permettere la sosta e il gioco libero;
  • aree alberate, con sesto d’impianto regolare.
  • BANCHINA come MOLTEPLICI SCENARI:

Il sistema di elementi lineari citato in precedenza si innesterà trasversalmente sulla banchina stessa generando così un susseguirsi di aree.

I seguenti concetti hanno permesso lo sviluppo dei Masterplan di progetto e i suoi relativi dettagli, consentendo la progettazione di diverse aree funzionali.

cliente.
Comune di Ravenna

Gallery